Centro informazioni BenQ

Recensione dell’SW2700PT, monitor con calibrazione hardware per il fotoritocco

Art Suwansang
2017/03/03

Fotografo di matrimoni / Stati Uniti

Con la sua straordinaria esperienza nella fotografia, Art Suwansang è stato chiamato a insegnare alla Chula Lonkorn Univeristy di Bangkok, in Thailandia, e come consulente presso la Bath Spa University, Bath, nel Regno Unito. Art partecipa a diversi workshop sul flusso di lavoro digitale e sull’illuminazione avanzata, ospitati da organizzazioni di fotografia professionali in Europa, Asia e Stati Uniti.

Il panorama creativo è in continuo mutamento, in continua evoluzione, e continua a trovare idee e metodi innovativi per presentare l’immaginazione. Una delle tendenze prevalenti è che i contenuti sono ampiamente condivisi su varie reti di social media. Il contenuto può essere qualsiasi cosa nel campo della fotografia: illustrazione, pittura, design di gioielli, design di interni ed esterni, architettura, abbigliamento, video e molto altro. Il campo creativo è vasto e copre più discipline, tuttavia il filo conduttore più comune è che queste creazioni finiscono online, come fotografie, illustrazioni e/o video. Qualsiasi sia il formato, vengono visualizzate su numerosi tipi di schermi, dagli smart watch agli smartphone, ai tablet, ai computer e persino agli schermi TV di grandi dimensioni. Mentre la stampa fisica ha ancora un suo peso e una rilevanza, la fruizione dei media tramite display digitale è aumentato fino a superare la stampa e diventare di fatto la forma principale di fruizione dei contenuti.

Questo cambiamento porta a una transizione per il lavoro dei creatori di contenuti visivi che andranno online: è il momento di prendere sul serio la fedeltà del colore. Nonostante i display dei consumatori possano spaziare per tutto lo spettro, dal punto di vista della precisione dei colori è responsabilità del creatore dei contenuti assicurarsi che tutto sia a posto e corretto, prima che diventi pubblico. Altrimenti, potremmo avere un altro caso del “di che colore è questo vestito?” su internet. Il colore è cruciale e importante nel branding. Prendi la Coca Cola, ad esempio: è nota per il rosso inconfondibile che si vede negli annunci e nei prodotti. Anche per gli artisti il colore è importante. Il colore può trasmettere emozioni, sentimenti e, soprattutto, l’intenzione creativa dell’artista.

Il modo migliore per garantire la fedeltà del colore è impostare un ambiente controllato che applichi le pratiche corrette di gestione del colore. Al giorno d’oggi è molto più semplice acquistare dispositivi dei quali è possibile gestire il colore, i costi sono notevolmente diminuiti rispetto al passato. Poiché tutto è gestito a video, uno dei componenti più importanti e critici per la gestione del colore è proprio il monitor. Nel mondo della fedeltà del colore, non tutti i display e i pannelli sono uguali. Sul display deve essere possibile effettuare una calibrazione del colore hardware come nel nuovo display con gestione del colore BenQ SW2700PT; è dotato di un pannello da 27 pollici progettato specificamente per i fotografi o chiunque richieda un flusso di lavoro critico per il colore. Questo è il secondo modello BenQ nel mercato dei display con calibrazione hardware, un mercato ancora piccolo nel quale sono entrati in pochi. E BenQ ha costruito un prodotto davvero eccezionale che sfida lo status quo, superando le aspettative dell’utente e tenendo il prezzo a un livello molto ragionevole.

Già alla prima accensione, questo display è diverso da qualsiasi altro concorrente sul mercato. Oltre al suo aspetto esteriore elegante, grazie al nero opaco, ogni SW2700PT viene fornito con il paraluce come accessorio standard. Questo è un accessorio di alta qualità che aiuta a minimizzare la luce diffusa che colpisce il pannello dello schermo, riducendo i riflessi e contribuendo a mantenere un contrasto ottimale. La parte interna del paraluce è rivestita con un materiale in feltro nero che assorbe ulteriormente la luce indesiderata. La parte superiore del paraluce può anche essere aperta, lasciando spazio per l’installazione di un calibratore. Inoltre, questo display può fungere anche da hub USB 3.0, in grado di fornire 2 connettori USB 3.0 e un lettore di schede SD. Nella scatola sono presenti tutti i connettori supportati, così da poterlo collegare direttamente a Mac e PC.

Oltre all’aspetto elegante e al generoso set di accessori inclusi, la cosa migliore di questo display è il pannello stesso. Si tratta di un pannello QHD ad alta risoluzione in grado di visualizzare 2560 x 1440 pixel. Ciò significa che ci sarà molto spazio per lavorare su qualsiasi progetto, che risulterà ben visibile sullo schermo fornendo un’esperienza immersiva, e di lato ci sarà anche spazio sufficiente per i pannelli delle regolazioni e delle opzioni. Un altro vantaggio di questo monitor ad alta risoluzione è la sua densità di 109 pixels per inch per pollice, quindi qualsiasi progetto risulterà estremamente preciso e con una nitidezza sorprendente.

Poiché la fedeltà del colore è una parte cruciale di qualsiasi display per i professionisti creativi, l’SW2700PT esalta questo aspetto. BenQ utilizza solo i migliori pannelli di alta qualità, con tolleranze molto strette e controllo durante tutto il processo di produzione. Il pannello è in grado di visualizzare il 99% dello spazio colore Adobe RGB e il 100% sRGB. Adobe RGB è uno spazio cromatico di grandi dimensioni; coprire questo spazio colore è un’impresa impressionante per qualsiasi display. Ogni progetto, in questo caso, sarà vivo e fedele al colore originale, soprattutto per le tonalità di blu e verde. Inoltre, il pannello è un IPS a 10 bit in grado di visualizzare sfumature e toni di colore più uniformi rispetto ai tipici pannelli a 8 bit.

Oltre all’ottimo pannello, questo display è in grado di eseguire la calibrazione hardware utilizzando il software proprietario Palette Master Element di BenQ. Il software supporta una buona lista di dispositivi di calibrazione del colore, da X-Rite con la linea i1 a Color Vision con la linea Spyder.

La maggior parte degli schermi venduti oggi è in grado di eseguire la calibrazione manipolando via software il colore emesso dalla scheda video. Il risultato di ciò è la compressione del segnale e la manipolazione, necessarie per ottenere il colore corretto. Con un display con calibrazione hardware, il segnale emesso dalla scheda video non viene compresso né manipolato. Il pannello, insieme al calibratore, fa tutto il lavoro di regolazione dell’output del display per ottenere la fedeltà dei colori. Una buona analogia per questo è RAW rispetto a Jpeg. Se la stessa immagine viene manipolata dopo l’acquisizione, l’immagine Jpeg non regge bene le modifiche, possono verificarsi bande di colore e pastorizzazione. L’immagine RAW, invece, reggerà bene. Usare un display con calibrazione hardware è come scattare in RAW, mentre usare solo la calibrazione software è come scattare in Jpeg. BenQ ha anche inserito una Lookup Table (LUT) 3D a 14 bit nel display per garantire un’accurata miscelazione e riproduzione del colore.

Nei monitor e nel mondo dei colori, la fedeltà del colore è determinata dal valore Delta E. Questo valore è la variazione nella consistenza dell’output del colore, dove un valore più basso si traduce in un colore più accurato. In generale, qualsiasi display calibrato è considerato accettabile quando il valore medio di Delta E è 5 o inferiore. Tuttavia, per la maggior parte dei display professionali, questo valore dovrebbe essere 2 o inferiore. La linea SW2700PT è precalibrata dalla fabbrica per garantire che questo valore sia inferiore a 2. Questo farà sì che con gli spazi colore Adobe RGB e sRGB l’immagine sia fedele all’originale. Tecnicamente parlando, questo display è pronto per essere utilizzato immediatamente, ma per ottenere la migliore calibrazione possibile quando associato a una specifica scheda video è altamente raccomandata una ricalibrazione utilizzando Palette Master Element di BenQ insieme a un calibratore di X-Rite o Color Vision.

L’SW2700PT è un display unico, rispetto agli altri display attualmente sul mercato. Oltre ai cavi e al fantastico paraluce, è dotato anche di un controller mini USB cablato che si inserisce direttamente nel display. Questo controller dispone di 3 pulsanti preimpostati che consentono di cambiare rapidamente lo spazio colore sul display per visualizzare rapidamente l’aspetto del progetto in un altro spazio colore. Uno di questi spazi colore è il bianco e nero; con la semplice pressione di un pulsante sul controller, l’intero display diventa bianco e nero, eliminando tutto il colore. Questa anteprima istantanea consente di risparmiare tempo per l’editing creativo, poiché permette di determinare se un’immagine risulta migliore in bianco e nero o a colori. Premendo un altro pulsante, il display torna allo spazio colore calibrato. L’utente può anche modificare o personalizzare questi preset. Il controller dispone anche di pulsanti aggiuntivi per controllare e accedere al menu del display per apportare modifiche.

Il display è ergonomico ed è dotato di un supporto ben progettato e resistente. Il retro del display ha un meccanismo di blocco che lo fissa saldamente al supporto e, quando arriva il momento di smontarlo, lo si può fare senza sforzo con la semplice pressione di un pulsante. Il retro di questo display è compatibile anche con lo standard di montaggio VESA, una volta rimosso il supporto. Il display può anche essere inclinato e ruotato per la migliore esperienza visiva. Infine, il display può facilmente ruotare sul supporto per essere posizionato in orizzontale o in verticale.

Come accennato in precedenza, il display è il dispositivo sul quale si passa la maggior parte del tempo durante un progetto creativo. È qui che vengono prese le decisioni sul colore, che si tratti di modificare, regolare o addirittura aggiungere effetti creativi con i colori. Il display funge anche da dispositivo di proofing finale prima che il lavoro creativo venga diffuso, in gran parte sul World Wide Web e, in misura minore, su vari supporti di stampa. Un display a colori preciso consente di risparmiare molto del tempo solitamente utilizzato per il fotoritocco, riducendo e, in molti casi, eliminando del tutto la necessità di modifiche. Questo display farà in modo di non dover più indovinare i colori corretti durante l’elaborazione delle immagini. Avere un ottimo ambiente che permette di controllare il colore fa risparmiare tempo e denaro.

Nel complesso, il BenQ SW2700PT è di gran lunga uno dei migliori display professionali con calibrazione hardware attualmente sul mercato. Rispetto ai display dei concorrenti sul mercato, questo display brilla ancora di più. Con l’attuale prezzo consigliato di 629,99 $ negli Stati Uniti, questo monitor rientra nel budget di professionisti e appassionati che si preoccupano della perfezione del colore. Questo punto di prezzo è uno dei migliori oggi disponibili per un display con calibrazione hardware che viene fornito con tutto ciò che serve. Per tutti i creativi, il monitor BenQ SW2700PT è un must!

Video recensione dell’SW2700PT per il fotoritocco. In questo video, Art condividerà la sua esperienza usando il BenQ SW2700PT e spiegherà il motivo per cui avere un monitor che copre il 99% di Adobe RGB che supporta la calibrazione hardware è così importante per il suo flusso di lavoro quotidiano. https://youtu.be/Pp7PrKlNzOA

Monitor per fotografi da 27 pollici e Adobe RGB | SW2700PT

 

  • 27 Inch 2560x1440 QHD Resolution
  • 99% Adobe RGB with IPS technology
  • Hardware Calibration with Accurate Colors
  •  

    TOP