Monitor curvi 1000R e domande frequenti

BenQ
2021/09/15

In passato abbiamo parlato a lungo di monitor curvi per il gaming su PC e console, ma è arrivato il momento di occuparsi proprio degli schermi curvi da 1000R. I progressi nella produzione hanno reso possibile i monitor curvi a 1000R, mentre in precedenza 1500R e 1800R erano le curvature più “aggressive” che potevano essere prodotte. Il design a 1000R corrisponde all’angolo di visione e alla percezione della profondità dell’occhio umano, molto più di curve meno accentuante, per questo viene considerata la curvatura ideale. Andremo a spiegare tutto questo più nel dettaglio, facendo riferimento alle domande più frequenti che ci vengono fatte da chi è interessato a passare a un monitor curvo. 

Monitor 1000R vision

Cosa significa 1000R?

È molto semplice: R sta per raggio e i numeri sono i millimetri. Quindi un monitor 1000R rappresenta una frazione di un raggio di 1000mm, determinandone la curvatura.
Ricordiamoci che la curvatura e la dimensione di un monitor non sono la stessa cosa e che 1000mm non si riferiscono alla grandezza ma solo al raggio del monitor.
Da notare, invece, è che più grande è il valore prima di R, meno pronunciata diventa la curvatura dello schermo. Quindi, per fare un esempio, un monitor da 1000R è decisamente più curvo di uno da 2000R.
Più è grande la dimensione di un monitor e meno probabile è che sia molto curvo, dato che richiede una produzione più complicata e quindi è meno diffuso. Certo, esistono monitor 1000R da 49”, ma con una grandezza simile, meglio prediligere un 1800R o addirittura un 4000R che ha un raggio più ampio.
Seguendo questa logica, se vuoi provare un monitor davvero curvo, è sicuramente meglio optare per un 1000R con uno schermo tra i 32” e i 34”. Dipende comunque dalle preferenze personali. In tanti preferiscono schermi più grandi e con una curva più blanda, quindi prima di sceglierne uno, un po’ di ricerca è d’obbligo.

Perché un monitor 1000R va bene per il gaming?

Come accennato qua sopra, il design a 1000R è quello più vicino all’occhio umano. Con le dimensioni giuste del monitor, cioè uno schermo che riempie quasi completamente il campo visivo e che facilita anche la percezione della profondità, non c’è bisogno di muovere la testa e gli occhi si affaticano meno che con un uno monitor piatto, grazie alla messa a fuoco naturale. Si evitano stress a collo e vista, la visione periferica migliora e si identificano meglio i dettagli. 

Il modo naturale con cui i monitor 1000R si avvicinano alla vista umana li rende perfetti per avere una percezione più approfondita dello spazio nei videogiochi e aiuta anche nel lavoro da ufficio. Un buon monitor 1000R offre una visione a colpo d’occhio e una percezione migliore di qualsiasi altro fattore di forma. 

Che tipi di videogioco sono più adatti a un 1000R?

Si può giocare a qualsiasi gioco su un monitor 1000R, grazie al fatto che assomiglia al modo in cui noi vediamo. Ma, ovviamente, i vantaggi del 1000R sono visibili soprattutto nei titoli competitivi, a alta velocità e basati sui tempi di reazione come gli sparatutto in prima persona. Non solo, i giochi di simulazione risultano più immersivi su un monitor curvo, e sono un’ottima scelta se si sta allestendo una postazione di simulazione di volo o di gara. 

E con i film e la TV?

È decisamente una questione di gusti. A pensarci bene, gli schermi dei cinema sono leggermente curvi per garantire una visione più ampia e coinvolgente agli spettatori seduti al centro della sala. Anche se giocando è più evidente, con un monitor curvo la copertura del campo visivo e la visione periferica migliorano quando si guardano film e TV, e questo si traduce in un’esperienza visiva più confortevole. 

Il 1000R è troppo curvo?

Per niente, abbiamo già constatato che 1000R è la curvatura più simile alla vista umana. Ovviamente, c’è a chi gli schermi curvi in generale non piacciono particolarmente, e dato che 1000R è un valore molto accentuato, sarà difficile che sceglieranno una curvatura di questo tipo. Ma va bene così, non si può negare che i monitor piatti siano di gran lunga i più diffusi. I display curvi non sono per tutti, ma quando ci si prende gusto, tornare a quelli piatti diventa molto difficile.

 

Per farla breve, no, 1000R non è troppo curvo, è la misura giusta. In realtà, i monitor molto grandi con curve meno profonde sono quelli “sbagliati”, se vogliamo, perché sono praticamente dei monitor piatti con una curva molto blanda. 

I monitor 1000R sono sempre ultrawide?

No. È vero, c’è un legame stretto tra un monitor curvo e uno ultrawide. Ma a livello di produzione, non c’è ragione per cui un 16:9 non possa essere curvo.  È per questo che il nostro EX2710R vanta una risoluzione standard 2560x1440 anche si presenta in un bel formato da 1000R. La stessa cosa vale per l’EX3210R. La dimensione tipica di un monitor 1000R su scrivania va dai 27” ai 32”, e i nostri due modelli soddisfano questa fascia, dimensione più grandi o più piccole dello schermo vanno bene lo stesso a seconda di gusti e ambiente. 

I monitor 1000R funzionano su console?

Certo, basta un collegamento HDMI. Però, se si punta a un monitor curvo ultrawide, è bene tenere presente che al momento nessuna console supporta i formati 21:9 e 32:9. I monitor come l’EX2710R e l’EX3210R funzionano alla grande con Xbox Series dato che i 1440p vengono supportati. Se viene collegato a una PS5, la risoluzione di default sarà 1080p con supersampling (al momento la PS5 non offre supporto completo a 1440p).

I monitor 1000R sono adatti per il lavoro e la produttività?

Sì, a meno che non si tratti di design di precisione. Per quello, è meglio optare per uno schermo piatto, dato che visualizza le linee rette in modo più conforme rispetto a uno curvo. Ma per il lavoro di ufficio, un monitor curvo è eccellente. Gli stessi benefici di cui abbiamo già parlato, cioè meno affaticamento a collo e vista, si applicano al lavoro, non solo ai videogiochi. In altre parole, un monitor 1000R è un buon investimento se l’idea è di lavorare e giocare con lo stesso schermo, per esempio se si lavora da casa.

 

Speriamo che questo breve articolo sia stato utile a rispondere ai quesiti sui monitor 1000R. Facci sapere sui social se ci è sfuggito qualcosa! 

E allora, quale? 1000R, 1500R o 1800R?

È davvero una scelta soggettiva e non c’è una risposta giusta.
Se vuoi uno schermo con una curvatura aggressiva e accentuata, allora la scelta migliore è, come dicevamo prima, un monitor 1000R. Se preferisci un display con una curva meno pronunciata, ci sono sempre i modelli da 1500R e 1800R. Tutti questi tipi di monitor offrono sempre il famoso “fattore immersività” e un angolo di visione migliorato, specialmente per i videogiochi.
 
I monitor ultrawide curvi, invece, sono una combinazione grandiosa di superficie enorme su schermo e curva leggera che si adatta alla vista e alla percezione della profondità dell’occhio umano. I monitor ultrawide inoltre garantiscono un’esperienza più coinvolgente dato che riempiono perfettamente il campo visivo e regalano la sensazione di essere, per così dire, “avvolti” dal gioco.
 
In sintesi, se cerchi un monitor curvo, il 1000R è l’ideale, mentre 1500R e 1800R sono modelli validi ma, ovviamente, con meno curvatura. Sia su schermi a 16:9 che ultrawide, la curva è una cosa molto soggettiva e dipende dalle preferenze e da quanto vuoi sentirti “avvolto” o “avvolta” dal contenuto del display.

{{title}}

Ti avviseremo quando il prodotto sarà disponibile

* Required. Invalid email format.

{{notifyMeNote}}

Required.

Ti invieremo un'e-mail non appena il prodotto sarà disponibile

Sorry, our store is currently down for maintenance.We should be back shortly. Thank you for your patience!

close-button

Questo articolo è stato utile?

No

Iscriviti alla nostra Newsletter

Restate sintonizzati per il lancio dei nostri prodotti, le prossime novità e i vantaggi esclusivi.

Iscriviti
TOP